Giugno 17, 2024

Triestina-Roma 0-1

3 min read

Terzo test amichevole per la Roma, dopo le vittorie contro Montecatini e Ternana i giallorossi approdano a Trieste per disputare un’altra gara pre-campionato. Mourinho schiera due squadre diverse nel primo e nel secondo tempo, concedendo a Zaniolo spazio cercando di farlo ritornare in forma dopo la rottura del crociato e lasciando spazio ai tanti giovani arrivati dalla primavera di Alberto De Rossi. Anche Cristian Bucchi decide di non schierare la formazione solitamente utilizzata in campionato e di mandare in campo una squadra completamente diversa nella seconda parte dell’incontro, facendo qualche cambio negli ultimi quindici giri di lancette circa.

La prima occasione arriva quando Dzeko mette in mezzo il pallone con un cross basso, prontamente respinto dalla retroguardia friulana, Gonzalo Villar lo raccoglie e calcia cercando di inquadrare lo specchio, ma il tiro viene deviato di testa in calcio d’angolo.

Poco dopo, la Triestina cerca di rendersi pericolosa da calcio da fermo, cross pennellato sulla testa di Gomez che però manda il pallone molto alto sopra la traversa.

La Roma cerca di trovare il vantaggio: ancora una volta Mkhitaryan crea, pallone per Villar, che cerca ancora la conclusione da fuori, tiro murato, ma non finisce qui l’azione perchè il pallone termina sui piedi di Bove che allarga da Reynolds, il cross al volo è morbido per Pellegrini che di testa manda alto.

I giallorossi sfiorano di nuovo l’1-0 con Bove che inventa, il suo passaggio in verticale è perfetto per Pellegrini che vede lo splendido movimento di Edin Dzeko, il tiro viene deviato in corner, probabilmente la più grande occasione della partita della Roma finora.

Un po’ dopo la squadra di Josè Mourinho ha una grande opportunità da calcio di punizione, come al solito l’incaricato è Lorenzo Pellegrini, che calcia sul palo del portiere cercando di sorprenderlo, il pallone viene deviato in calcio d’angolo.

Nella ripresa la Roma ha un’occasione ghiottissima, il lancio lungo a premiare la solita corsa di Karsdorp è perfetto, l’olandese salta il portiere, poi perde il tempo per calciare in porta, così serve Borja Mayoral, basta spingere in fondo al sacco, ma il giocatore in prestito dal Real Madrid si divora l’1-0 mandando alto.

Dopo tanto tempo assediando la porta friulana la Roma trova l’1-0: Borja Mayoral chiede il pallone, lo riceve e lo allarga per El Sharawy, il faraone sterza e calcia in porta, arriva la respinta del portiere, ma il pallone rimane lì, così Nicola Zalewski lo appoggia in rete, torna al gol il talento del settore giovanile giallorosso, dopo aver segnato in Europa League contro il Manchester United arriva anche il gol in amichevole con la Triestina.

Nel finale un altro grande giocatore del settore giovanile di Alberto De Rossi si mette in mostra: dopo il lungo scatto di Carles Perez, riceve il pallone verso il limite dell’area di rigore, doppio passo con cui salta il difensore ed infine tiro ad incrociare sul secondo palo che esce di pochissimo.

Termina con una vittoria per 0-1 la terza partita dell’era Mourinho, la Roma non ha giocato ad alti ritmi nel primo tempo, nel secondo ha iniziato a spingere e ha trovato la rete del vantaggio che poi si è rivelata quella della vittoria.

Lascia un commento