Giugno 20, 2024

CURIOSITA’ SUI CALCIATORI #1

2 min read

Antoine Griezmann:

Tutti gli amanti del calcio conoscono questo giocatore e lo ammirano per le sue grandi doti tecniche, ma Antoine Griezmann è stato spesso criticato per il suo fisico.

Il Lione lo aveva selezionato, ma gli venne detto che era tropo basso per giocare a calcio, il francese fu costretto ad accettare il rifiuto, ma poi andò a giocare in Spagna e si vendicò con un gol in rovesciata proprio contro l’OL, eliminando dall’Europa League il club che lo aveva scartato.

Real Sociedad: Griezmann centra la atención de los realistas en la final de  esta noche | Real Sociedad

N’GOLO KANTE

Kantè è sicuramente uno dei centrocampisti migliori al mondo: ottime capacità tecniche, corse instancabili per recuperare il pallone e grande visione di gioco, è un mediano che tutti gli allenatori vorrebbero nella loro squadra. La velocità è dunque una sua dote, ma quando giocava ancora in Francia a livelli non così competitivi veniva criticato proprio per la sua corsa, ma a quanto pare ha risolto questo problema allenandosi: quando giocava a Leicester si dice che corresse sempre qualche chilometro prima dell’inizio dell’allenamento.

Un’altra curiosità: il giocatore del Chelsea guida una Mini Cooper usata, comprata appena arrivato in Inghilterra.

5 cose che probabilmente non sapevi su N'golo Kanté

ANDREA PIRLO

Andrea Pirlo è uno dei centrocampisti migliori della storia del calcio: non sente la pressione, vede la giocata prima degli altri, è capace di mandare in porta un compagno in qualunque zona del campo egli si trovi e ha un’abilità pazzesca nel battere le punizioni, con la sua famosissima “maledetta”(punizione in cui la palla scavalca la barriera e scende subito di colpo, imparabile per ogni portiere). Avere un giocatore come Pirlo in squadra è sempre un privilegio, basta chiederlo ad Allegri, che in allenamento faceva coì tanto affidamento su di lui che diceva:”Se siete in difficoltà, date la palla ad Andrea”.

Allegri al posto di Pirlo - Indiscreto

DANIELE DE ROSSI

Un grande mediano, come Pirlo, campione del mondo nel 2006, un maestro nelle scivolate, grandi capacità nei passaggi e ampia visione di gioco.

E’ una bandiera della Roma, a cui si è legato per quasi tutta la sua carriera, ha fatto grandi cose anche con la nazionale, ma non tutti sanno che il centrocampista di Ostia usava un rito scaramantico molto particolare: si vestiva con una maglia che aveva una manica corta ed una manica lunga, pensando portasse bene, ma poi ha deciso di abbandonare questo incantesimo perchè aveva capito che non funzionava.

Lascia un commento