Giugno 19, 2024

Pallone d’Oro, cosa non mi convince

2 min read

Il Pallone d’Oro è il premio individuale più importante per un calciatore, ma ci sono alcune cose che non mi convincono, eccone qualcuna:

  • Questo premio viene consegnato al giocatore che più si è distinto nell’anno solare, ma non ci sono distinzioni per ruoli, quindi può essere assegnato a un attaccante come può essere dato a un difensore e il paragone insensato viene evitato semplicemente favorendo chi ha vinto di più durante l’anno. Non è il premio del migliore giocatore dell’anno solare, è il premio del giocatore che più ha vinto nei 365 giorni.
  • Non riesco a capire perché il premio di migliore giocatore dell’anno sia assegnato da una rivista francese, la casa del calcio è l’Inghilterra.
  • Si potrebbero fare anche divisioni per ruoli dalla difesa all’attacco, ma bisogna fare sempre dei paragoni senza senso, a volte si fanno dei confronti tra giocatori dello stesso ruolo ma con caratteristiche completamente diverse.
  • Se è il premio del giocatore dell’anno non riesco a capire perché si guardi la carriera, un giocatore di esperienza ha quindi più probabilità di vincere il premio di un giocatore giovane? Questa mi sembra una delle cause del monotono duello degli ultimi anni tra Ronaldo e Messi.
  • Aggiungerei una categoria, assegnando un premio anche a chi ha in generale stupito di più durante l’anno, senza guardare per una volta i trofei vinti con club e nazionale, penso sia giusto premiare anche chi ha fatto una grandissima stagione ma senza vincere tanto.
  • Le votazioni non sono sempre corrette perché nonostante, giustamente, i votanti non siano tutti della Francia e quindi votano pure persone da altri paesi, spesso si tende a scegliere giocatori della propria nazione.
  • La cerimonia è veloce e (chiaramente non chiedo che tutti i giornalisti dicano la loro, ma almeno che i più famosi spieghino le loro scelte) non si sente una volta cosa abbia portato un giornalista a votare un calciatore, è vero che il protagonista è il giocatore, però sarebbe corretto sentire le motivazioni di tutti coloro che votano, non a scopo di placare le polemiche, ma almeno di capire i ragionamenti di chi vota.

Lascia un commento