Giugno 13, 2024

Alessandria-Reggiana, le probabili formazioni

3 min read

Torna in campo la Reggiana, che stasera affronterà l’Alessandria in una trasferta complicata. Per la Regia, questa partita non sarà semplice perchè dovrà affrontare una formazione che sta cercando di trovare i primi punti in questo campionato e, anche se sfiderà un grande avversario, non si tirerà certamente indietro davanti alla squadra di Diana. I Granata sono in un ottimo momento, gli avversari sono alla ricerca di conferme, la partita potrebbe dunque essere davvero equilibrata nonostante i valori tecnici delle due formazioni che vedono la Reggiana favorita. La realtà, però, la conosciamo tutti quanti. La formazione di Reggio Emilia, che ha dimostrato di essere un po’ “allergica” alle vittorie in trasferta, era stata data come favorita anche contro il Siena e tutti, purtroppo, ricordiamo com’è finita. Dunque non bisogna assolutamente pensare che la Regia possa vincere quest’incontro senza fare troppa fatica. Speriamo che la maledizione delle gare giocate lontane da Reggio si interrompa e ci auguriamo che i Granata ottengano altri 3 punti, che ci servirebbero davvero per continuare a lottare per i posti alti della classifica.

Alessandria: L’Alessandria giocherà a specchio contro la Reggiana. 3-5-2 con Marietta tra i pali, retroguardia formata da Rota, Checchi e Sini. A centrocampo, giocheranno Ascoli, favorito su Podda, Nunzella dall’altra parte e al centro Filip, Nichetti e Lombardi. Gli attaccanti saranno probabilmente Galeandro e Nepi.

Reggiana: La Reggiana scenderà in campo con il solito 3-5-2, modulo che tanto piace a Diana. Stavolta, i dubbi sono di meno, ma ce n’è uno in difesa davvero grande. Turk tra i pali, i 3 centrali saranno Rozzio, che si metterà al centro, Cauz a sinistra e uno tra Laezza e Luciani a destra. Probabilmente, tra i due, vedremo giocare più spesso il numero 16 per il resto della stagione, ma contro i Grigi potrebbero esserci delle novità. Infatti questa squadra gioca con 2 punte, che saranno probabilmente Galeandro e Nepi. Tuttavia, nonostante i centimetri di capitan Rozzio, Luciani potrebbe fare fatica in quest’incontro. Il punto è che Nepi è alto 1,90m, Galeandro 1,80m e Sylla 1,96m, quindi per questo difensore potrebbe essere davvero difficile marcare sulle palle alte punte di questa statura indipendentemente da chi giocherà in attacco nella squadra avversaria. Infatti Luciani è alto 1,76m, con Laezza che ha 7 centimetri in più in altezza. Se la paura di mister Diana sarà la velocità degli attaccanti, giocherà Luciani, se sarà invece la palla alta, Laezza. In questo momento in cui stiamo scrivendo le formazioni, quindi la sera della vigilia della partita, pare sia in vantaggio il numero 23, ma ad arrivare a domani tutto ciò potrebbe cambiare. Passiamo al centrocampo: Rossi si occuperà della regia e avrà Nardi, con la sua rapidità, e Sciaudone, con la sua esperienza, come compagni di reparto. Gli esterni saranno ovviamente Guglielmotti e Guiebre, con Rosafio e Lanini là davanti, nonostante ci sia una possibilità non così remota che Pellegrini parta titolare. La cosa certa è che, se giocherà, non prenderà il posto da titolare del numero 10.

Alessandria (3-5-2): Marietta; Rota, Checchi, Sini; Ascoli, Filip, Nichetti, Lombardi, Nunzella; Galeandro, Nepi.

Reggiana (3-5-2): Turk; Laezza, Rozzio, Cauz; Guglielmotti, Nardi, Rossi, Sciaudone, Guiebre; Rosafio, Lanini

Lascia un commento