Giugno 13, 2024

Una squadra fondata da dei minatori durante la Prima Guerra Mondiale: ecco a voi l’Atherton Collieries A.F.C.

7 min read

Magari non tutti conosceranno l’Atherton, una squadra di calcio inglese che non abbiamo mai visto a livelli competitivi come la Premier League. Tuttavia, parliamo di un club che ha una storia calcistica davvero interessante e il motivo per cui è stato fondato è molto bello e soprattutto importante. Non è nato prima del 1900 come tanti altri team inglesi che hanno fatto la storia, ma già dall’anno di fondazione potete intuire qualcosa.

Le miniere e la Prima Guerra Mondiale

Tutto cominciò nel 1916, durante la Prima Guerra Mondiale, quando i minatori delle sei miniere che operavano nel vecchio distretto urbano della città decisero di formare una squadra di calcio con l’obiettivo di fornire del benessere a tutti gli abitanti a cui non era stato chiesto di prendere le armi e di andare a combattere. Si dice anche che un altro scopo fosse proprio quello di raccogliere dei fondi per i locali a cui era stato chiesto di partecipare allo sforzo bellico.

Il logo

La squadra gioca all’Alder House, oggi meglio conosciuto come Skuna Stadium, un impianto capace di contenere 2.500 spettatori. Ciò che ha reso celebre la casa del club è che l’Atherton disputa qui i suoi incontri sin dalla sua fondazione, rendendo il campo uno dei più antichi dell’intera divisione. Quando si passa lì, si vive un viaggio nel passato, si percepisce proprio la storia, nonostante abbia subito dei lavori di rinnovamento della struttura gradualmente negli ultimi anni.

Immagini dello Skuna Stadium

Il primo dopoguerra

Dopo la Prima Guerra Mondiale, il club entrò a fare parte della Bolton Combination (di cui parleremo di nuovo tra poco) e vinse il titolo nella prima stagione. Ma, in quell’annata, non si limitò a quel trofeo e conquistò pure il Lancashire FA Amateur Shield, dopo un successo per 3-2 contro il Dumers in una partita terminata ai tempi supplementari. Nel 1921, decise di entrare nella Lancashire Alliance e riuscì a mettere le mani su un altro trofeo: lo Shield, di nuovo. Per ottenere quel titolo, la squadra dovette sconfiggere il Barnoldswick Town per 4-1, nel 1923. Ma torniamo a parlare di quei rapporti con i Bolton Wanderers: la squadra fondata nel 1916, dal 1919 al 1965 ha vinto 10 volte la Bolton Combination.

Il terzo e il quarto decennio

L’Atherton Collieries tornò nella Bolton Combination e vinse tantissimi altri titoli. Nelle stagioni 1936-1937, 1937-1938, 1938-1939 e 1940-1941 vinse il campionato e, come se non bastasse, un altro Lancashire FA Amateur Shield nel 1942, ottenuto dopo aver sconfitto per 3-2 i Royal Engineers. La bacheca si riempì ulteriormente nella stagione 1944-1945, dopo il club si unì alla Manchester League per l’annata successiva.

Dal secondo dopoguerra agli anni ’60

Nel 1948, l’Atherton entrò a fare parte della West Lancashire League, nella quale rimase per 2 stagioni. Dopo, comincerà a militare nella Division Two della Lancashire Combination nel 1950. Tuttavia, dopo un tredicesimo posto ottenuto nel 1951 (le squadre erano 22) e un ventunesimo nel 1951-52, decise di abbandonare la lega per rientrare nella Bolton Combination. Tornarono dunque nel campionato locale e lo vinsero nuovamente nel 1957 (conquistando anche lo Shield, battendo il Burnley Albion per 3-2 dopo i tempi supplementari) nel 1959, nel 1961 e ancora nel 1965 (insieme a un’altra conquista dello Shield, questa volta ottenuto dopo aver battuto il Breightmet United per 6-1). Ma torniamo un attimo indietro: nel 1964-65 vinse per sei volte il Lancashire FA Amateur Shield, un record tuttora insuperato.

Gli anni ’70

Nel 1971, rientrarono nella Lancashire Combination, che, nel frattempo, era diventata un’unica divisione. La squadra ottenne l’unico piazzamento nella parte alta della classifica del campionato nel 1978. Dopo, passò alla Division Two della Cheshire County League, appena nata, dove non riuscì ad arrivare nella metà più elevata della graduatoria durante i 4 anni di permanenza.

Gli anni ’80

Al termine dell’annata 1981-1982, la lega si fuse con la Lancashire Combination per formare la North West Counties League e l’Atherton venne inserito nella Division Three. Cominciò così un periodo di relativo successo per il club, che arrivò nella metà superiore della classifica per 4 stagioni di fila, vincendo poi il titolo nel 1987 e guadagnandosi la promozione in Division Two.

Finisce un millennio e ne comincia un altro

Dopo 9 stagioni consecutive nella Division Two, l’Atherton, grazie ad un secondo posto, ottenne la promozione in Division One nel 1996. Nel 2002 vinse il Goldline Trophy battendo il Charnock Richard per 1-0 al Reebok Stadium. Nel 2008, la Division One venne rinominata Premier Division, ma, nel campionato successivo, il club arrivò in fondo alla classifica e fu retrocesso in Division One.

La North West Counties Football League

I Colls furono membri fondatori della North West Counties Football League nel 1982 e vi rimasero fino al 2017, quando riuscirono a scrivere un pezzo di storia: ottennero la prima promozione della loro storia nella Northern Premier League. Furono molti i momenti della permanenza in NWCFL da ricordare e questo portò la squadra a diventare molto conosciuta addirittura in tutta la regione.

I grandi talenti prodotti e i legami con i Bolton Wanderers

Oltre ad una storia splendida sin dalla nascita, questo club può anche andare orgoglioso di avere avuto dei giocatori importanti che magari conoscerete. Nella stagione 2006-2007, il Collieries ebbe la fortuna di avere Anthony Pilkington a guidare il suo attacco. Era il giocatore più giovane della squadra, ma, nonostante ciò, finì sui giornali dopo il successo del club per 3-0 contro i primi in campionato dell’FC United of Manchester, a Gigg Lane. In quell’incontro dimostrò di essere un grandissimo giocatore realizzando tute e 3 le reti che erano state messe a segno in quell’incontro. Dopo 35 partite e 16 gol, venne a sapere dell’interesse dello Stockport County. Ovviamente, la società non gli negò una possibilità così grande e presto il giocatore approdò in Football League. Cambierà ancora divisa per passare all’Huddersfield Town, successivamente al Norwich, in Premier League, poi Cardiff, Wigan, East Bengal e Fleetwood Town. Senza dimenticare le 9 presenze con la sua nazionale, la Repubblica d’Irlanda, con cui ha pure trovato la via del gol per una volta.

Pilkington in nazionale

La squadra era famosa per i giocatori che aveva avuto già dagli anni ’20. Infatti, in quella storica finale di FA Cup tra Bolton Wanderers e West Ham United del 28 aprile 1923, terminata con una vittoria del primo club citato per 2-0, scesero in campo due ex calciatori dell’Atherton: Billy Butler e Bob Haworth, che aiutarono i Wanderers ad ottenere quello storico successo. Ed è incredibile come i legami tra la squadra protagonista di questo articolo e i Trotters continuino ancora oggi: le due squadre, infatti, si sfidano annualmente in un’amichevole diventata ormai tradizione. Gli ultimi incontri tra i due club hanno inoltre visto più di 1500 persone passare i tornelli di Alder Street. E sono proprio partite come questa che hanno aumentato la popolarità dell’Atherton, poichè, nelle ultime stagioni, sostenitori di varie squadre di calcio professionistico considerano questa squadra come il loro secondo club.

Dal 2010

Dopo la retrocessione, l’Atherton si è sempre piazzato tra le prime sei della divisione e ha conquistato il Division One Trophy nella stagione 2010-2011. In seguito alla vittoria della divisione nel 2015, l’Atherton si è guadagnato la promozione in Premier Division. Nell’agosto del 2014, Michael Clegg è stato nominato allenatore della prima squadra ed è subito riuscito a mettere insieme un gruppo di giocatori giovani e locali. Nella sua prima annata, i Colls hanno conquistato il titolo della NWCFL Division One e la Bolton Hospital Cup, senza dimenticarsi le due finali raggiunte in League Cup (ovviamente non parliamo di quella che adesso chiamiamo anche Carabao Cup, ma di un torneo minore giocato dalle squadre di livelli non molto alti del calcio inglese) e Division One Cup. Ma la gloria non era di certo terminata lì, perchè, nella sua seconda stagione guidata da Clegg, la squadra è riuscita a migliorare quanto fatto prima vincendo la League Cup, battendo per 5-1 il Colne (che era riuscito a conquistare il campionato) all’Highbury Stadium di Fleetwood Town. E’ poi arrivato un quarto posto al ritorno del club nella North West Counties Premier Division.

Michael Clegg

Il centenario

La stagione 2016-2017 è stata indimenticabile per l’Atherton Collieries, che, nell’anno del suo centenario, è riuscito a proclamarsi campione della NWCFL Premier Division, sostenuto da una tifoseria davvero straordinaria, che ha sempre continuato a sostenere i giocatori. E possiamo dire che questo risultato sia stato ancor più incredibile se pensiamo che quello era soltanto il secondo anno del club nella Division.

Il logo usato per festeggiare il centenario

Dal 2018

Nel 2018, la squadra ha vinto la League Challenge Cup, battendo in finale il Coalville Town per 2-1. Nel 2019, il club è stato inserito nella Division One West, in seguito alla riorganizzazione della seconda fascia della Northern Premier League su base est-ovest. L’Atherton ha vinto la divisione e si è meritato di disputare la Premier Division.

Lo stadio

Parliamo meglio dell’Alder House, stadio in cui la squadra gioca sin da quando ha preso vita. Oggi è conosciuto come “The Skuna Stadium” per motivi di sponsorizzazione. Ad un certo punto, il campo è stato ruotato di 90° e, nel 1994, sono stati aggiunti i riflettori. Una tribuna è stata descritta come:“leaning forward as if in prayer for its continued survival” ovvero “protesa in avanti come in preghiera per la sua continua sopravvivenza”, ma, purtroppo, è stata demolita nel 2007. Dopo i lavori di ristrutturazione del terreno finanziati in crowdfunding dai tifosi nel 2020, il campo ha attualmente due tribune con posti a sedere coperti, con altri due settori, sempre delle tribune, che, in caso di pioggia, hanno anche il riparo per gli spettatori che stanno in piedi. Inoltre, una di queste due, è stata ampliata per fornire copertura anche ai sostenitori disabili che assistono agli incontri. Oltre alla clubhouse, l’impianto dispone di altri due punti di ristoro all’aperto.

Oggi

Attualmente, questa squadra milita in Northern Premier League Premier Division e sta continuando un progetto in realtà cominciato da tempo, con l’obiettivo di produrre il maggior numero possibile di talenti, senza escludere la possibilità di cederli a club ancora più competitivi che per i giocatori rappresenterebbero un salto di livello importante. Con un calcio professionistico sempre in aumento, la gente sta pian piano cominciando ad affezionarsi anche al football dei livelli inferiori e l’Atherton Collieries è disposto ad accogliere questo cambiamento a braccia aperte. Sicuramente, quei minatori che diedero vita a questa squadra nel 1916 sarebbero davvero contenti di vedere come si è evoluto quello che loro avevano creato, ammirando i risultati ottenuti dal club. E, probabilmente, l’Atherton potrà fare ancora di più con lo stupendo sostegno della sua tifoseria locale.

Lascia un commento